Rischi logistica e facchinaggio, a Piacenza un gruppo tecnico

La Provincia di Piacenza ha deciso per l’istituzione di un gruppo tecnico che avrà il compito di osservare, monitorare e intervenire su due settori lavorativi  nel territorio e sulla quale sicurezza si è ritenuto importante intervenire: la logistica e il facchinaggio. L’iniziativa è emanazione dell’attività congiunta della “Commissione di concertazione della Provincia di Piacenza” e del “Tavolo interistituzionale per la regolarità, la sicurezza e la qualità sociale del lavoro”. Due consulte provinciali capaci di riunire e di convocare rispettivamente associazioni di categoria, sindacati e per quanto riguarda il tavolo interistituzionale Prefettura, INAIL AUSL, INPS, INAIL, DPL, Camera di commercio.

I due organismi, riunitisi la scorsa settimana in sessione congiunta e convocati dall’Assessore provinciale alle politiche del lavoro Andrea Paparo hanno deciso di intraprendere un cammino comune volto sensibilizzare, formare e informare i lavoratori e gli addetti dei settori suddetti al fine di migliorarne la sicurezza durante il lavoro, la consapevolezza, la valutazione dei rischi e la cultura della prevenzione.

Si è scelto quindi di creare un gruppo tecnico che avrà il compito in primo luogo di redigere delle linee guida utili alla comprensione delle indicazioni provenienti dal Testo unico sulla sicurezza sul lavoro, a capire e assimilare in pieno la normativa sulla sicurezza, per una corretta adeguata e fondamentale applicazione delle leggi e degli accorgimenti in essa contenuti.

Il gruppo inaugurerà le proprie attività nel corrente mese di settembre e avrà come primo step quello di mappare e censire tutte le attività del territorio, attività ovviamente che si occupino di logistica e facchinaggio, piccole e grandi, committenti o appaltatrici. Una conta utile a fornire ai responsabili del gruppo stesso un quadro chiaro e aggiornato della situazione della Provincia di Piacenza, conoscere la quantità delle imprese operanti nel settore e su questo approntare le misure informative e di sensibilizzazione.