Ambienti confinati, approvazione definitiva del Decreto

La sicurezza sul lavoro inerente gli “ambienti confinati” viene adesso disciplinata da uno nuovo “strumento” , il DPR approvato di recente (3 agosto 2011) dal Consiglio dei ministri su proposta del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.
Tematiche quali formazione sulla sicurezza sul lavoro , DPI e valutazione dei rischi saranno disciplinate nello specifico dai provvedimenti inseriti nel decreto.
Obiettivo delle misure introdotte è quello innanzitutto di rendere consapevoli i lavoratori dei rischi che possono essere presenti sul luogo di lavoro.

L’unica “arma” a disposizione del datore di lavoro è la formazione.
Al diritto dei lavoratori di essere informati e formati sui rischi sulla sicurezza sul luogo di lavoro corrisponde infatti un obbligo del datore di lavoro di provvedere alla loro formazione e informazione pena salate sanzioni anche di natura penale .
Secondo quanto riporta il Comunicato stampa ufficiale pubblicato sul sito Lavoro.gov.it le misure previste disporranno l’obbligo di:

  • procedere a specifica informazione, formazione e addestramento
  • dotarsi di dispositivi di protezione individuale, strumentazione e attrezzature di lavoro idonei a prevenire i rischi
  • prevedere la presenza di personale esperto
  • rispettare gli obblighi in materia di Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) .