Lavori particolari

Home » Lavori particolari

La normativa per la sicurezza sul lavoro, tutela in maniera specifica i lavori particolari e maggiormente usuranti che richiedono cioè un impegno psico-fisico maggiore, sia in termini di quantità (tempo continuato) che in termini di intensità. Per questi lavori, la normativa, prevede delle agevolazioni sul piano pensionistico come la riduzione del limite di anzianità e quindi con l’anticipo dell’ètà pensionabile e nello specifico, attua piani normativi di regolamentazione differenziati per ogni tipo di attività particolarmente usurante, che minaccia seriamente il fisico di chi svolge la mansione e che possono comportare, quindi, anche rischi particolari.
Per lavori usuranti e particolari si intendono:

Lavori in galleria, cave o miniere

La normativa specifica in maniera chiara le operazioni e gli obblighi da seguire nei lavori particolari come i lavori sotterranei e nelle gallerie. In particolare, si fa riferimento al D.Lgs 81/80 in relazione al “lavoro in locali sotterranei o semisotterranei, come gallerie caverne e pozzi“; per locali sotterranei il legislatore intende “locali chiusi, circondati su ogni lato da pareti che, pur se provvisti di porte di accesso e finestre, risultano lungo tutto il perimetro interamente o per più della metà sotto il livello di superficie”. In questi casi specifici, è obbligo del datore di lavoro notificare all’ispettorato del lavoro territoriale: indirizzo, durata prevista per la realizzazione dei lavori, numero massimo dei lavoratori, descrizione breve dei lavori che verranno svolti comprensiva dei DPI (Dispositivi di protezione) e mezzi di difesa.

Lavori di esportazione dell’amianto

E’ il lavoro svolto dai così detti “bonificatori” che dal 1992 con la legge 257 lavorano per l’eliminazione delle costruzioni a contatto continuo con l’amianto svolgendo le operazioni di dismissione come:

  • rimozione
  • incapsulamento
  • confinamento

Queste operazioni, vengono considerate estremamente pericolose e quindi usuranti per via della continua esposizione alle polveri sottili sprigionate dall’abbattimento delle strutture in amianto che, se inalate possono colpire le cavità sierose, come la cavità pleurica. E’ quindi, indispensabile effettuare le opere di bonifica seguendo la normativa specifica per i lavori particolari dell’amianto, di cui, la manutenzione periodica dei dispositivi di protezione (tute, guanti, maschere) è la base fondamentale.

Altri lavori regolamentati in modo particolare

Vengono considerati lavori “particolari” e quindi regolamentati da normativa specifica anche:

  • Lavori in cui sono impiegati conducenti di veicoli pesanti adibiti a servizi pubblici di trasporto persone (Pullmann, Metropolitane, Treni)
  • Lavori svolti da palombari
  • Lavoratori addetti alle linee a catena
  • Lavori ad alte temperature
  • Lavorazione del vetro cavo: mansioni dei soffiatori dell’industria del vetro cavo eseguito a mano e a soffio
  • Lavori in spazi estremamente ristretti: con la caratteristica della continuità come potrebbe essere l’attività di costruzione, riparazione o manutenzione navale.

Contatta il nostro staff chiamando il numero verde gratuito per avere maggiori informazioni
numero-verde-pmi-servizi-srl