Corso di aggiornamento per il datore di lavoro

Home » Corso di aggiornamento per il datore di lavoro

Il Decreto Legislativo 81/08, definito anche Testo Unico Sicurezza, stabilisce l’obbligo per il datore di lavoro di seguire un corso di aggiornamento in materia di sicurezza sul lavoro. Il datore di lavoro è tenuto quindi a sostenere un corso di formazione che lo aggiorni su quanto appreso in sede di corso di formazione.

L’articolo 34 del citato Decreto, inerente lo “svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi“, stabilisce gli obblighi a cui è tenuto a rispettare il datore di lavoro che assume il ruolo del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. Come stabilisce l’articolo, il datore di lavoro che svolge questa funzione è tenuto a seguire un corso di formazione della durata minima di 16 ore e massima di 48 ore.

Sempre lo stesso articolo, al punto 3 stabilisce che il datore di lavoro “è altresì tenuto a frequentare corsi di aggiornamento nel rispetto di quanto previsto nell’accordo di cui al precedente comma. L’obbligo di cui al precedente periodo si applica anche a coloro che abbiano frequentato i corsi di cui all’articolo 3 del decreto ministeriale 16 gennaio 1997 e agli esonerati dalla frequenza dei corsi, ai sensi dell’articolo 95 del decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626“.

L’aggiornamento è valido 5 anni. La durata del corso varia a seconda del livello di rischio in azienda:

  • 6 ore per le aziende a rischio basso;
  • 10 ore per le aziende a rischio medio;
  • 14 ore per le aziende a rischio alto.

I corsi di aggiornamento sono organizzati sulla base di quanto previsto dall’Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011.

Contatta il nostro staff chiamando il numero verde gratuito per avere maggiori informazioni
numero-verde-pmi-servizi-srl