Cosa si intende per luoghi di lavoro, Decreto Legislativo 81/08

Home » Cosa si intende per luoghi di lavoro, Decreto Legislativo 81/08

I luoghi di lavoro, secondo la definizione contenuta nell’articolo 62 del Decreto Legislativo 81/08, sono i luoghi destinati a ospitare posti di lavoro, ubicati all’interno dell’azienda o dell’unità produttiva, nonché ogni altro luogo di pertinenza dell’azienda o dell’unità produttiva accessibile al lavoratore nell’ambito del proprio lavoro.

L’articolo 64 stabilisce gli obblighi del datore di lavoro. In particolare, il datore di lavoro ha l’obbligo di provvedere e verificare che:

  • le vie di circolazione siano libere da ostacoli
  • i luoghi e gli impianti vengano sottoposti a regolare manutenzione
  • i luoghi di lavoro, gli impianti e i dispositivi siano sottoposti a pulitura
  • gli impianti e i dispositivi di sicurezza siano sottoposti a regolare manutenzione

I luoghi di lavoro, articolo 65, non possono essere sotterranei o semisotterranei. Si può ricorrere a locali di questo tipo solo quando sono presenti esigenze tecniche.

I lavoratori, articolo 66, non possono entrare in ambienti sospetti di inquinamento, come: pozzi neri, fogne, camini, fosse e gallerie.

La costruzione di edifici e locali adibiti a lavorazioni industriali, articolo 67, deve essere notificata all’organo di vigilanza che ha la competenza su quel territorio.